Quanto si può regalare senza pagare tasse e come evitare guai: chiarimento importante

Quanti soldi si possono regalare senza pagare le tasse? Ecco il chiarimento importante da conoscere e come fare per evitare guai.

Si possono regalare soldi senza pagare tasse? La risposta è sì, ma bisogna attenersi a delle regole per evitare guai: ecco come fare.

Quanti soldi si possono regalare senza pagare le tasse
In quali casi bisognare pagare una tassa sulle donazioni di soldi? (Foto Canva) – ladradibiciclette.it

Donare dei soldi, ovviamente spesso quando si tratta di un parente, è una delle pratiche più comuni che ci siano. Bisogna, però, prestare attenzione perché anche in questo caso possono scattare le tasse sulle donazioni: ecco allora quale potrebbe essere la soluzione.

Donazioni di soldi: quando bisogna pagare le tasse e cosa fare per non avere problemi

Fondamentalmente in pochi casi la donazione è tassata e l’imposta grava sul donatario che riceve i soldi e non su chi li regala. È importante, tuttavia, sapere bene cosa fare per evitare guai con il Fisco e multe da pagare. Il ricevente, infatti, deve assicurarsi riportare nella propria dichiarazione dei redditi la somma ottenuta. Il donante, quindi, non rischia nulla dal punto di vista fiscale.

Come funzionano le donazioni di soldi
Cosa sapere sulle donazioni di soldi per evitare problemi con il Fisco (Foto Canva) – ladradibiciclette.it

Ci sono alcuni casi in cui si possono inviare soldi senza pagare nessuna tassa e sono quelli che rappresentano la maggior parte delle situazioni di donazioni. Esse non richiedono di per sé un atto notarile e dunque non sono soggette ad imposta di registro, né ad imposta sulle donazioni. Sono chiamate anche “donazioni informali” proprio perché possono avvenire solamente con la consegna di denaro o tramite bonifico. Pertanto, devono essere considerate come esenti.

L’Agenzia delle Entrate chiarisce che le donazioni di modico valore non sono tassate e non devono essere nemmeno dichiarate. Ciò non vale per quelle che superano il modico valore, ovvero che vanno oltre 1 milione di euro. In tal caso, è prevista una tassa del 4% se fatte in favore di parenti (come coniugi, figli, genitori e nipoti, o discendenti in linea diretta); al 6% sono tassate le donazioni che superano 100mila euro se destinate a fratelli e sorelle o parenti al quarto grado; all’8% invece è prevista la tassazione per tutti gli altri casi.

Sono esenti dalla tassazione le donazioni fatte per spese di mantenimento, per l’educazione, per sostenere le cure di una malattia, per l’abbigliamento o come regalo di nozze. Nel caso della donazione indiretta (quando la somma viene erogata per uno scopo specifico, come l’acquisto di un’auto o una casa) non ci sono atti notarili da fare e tasse da pagare.

Impostazioni privacy