Paura per Francesca Fagnani, la situazione è molto grave e preoccupante

È un momento particolare quello che sta vivendo Francesca Fagnani, che deve fare i conti con un problema alquanto complesso.

Francesca Fagnani è la nota conduttrice televisiva del programma Belve, che va in onda su Rai 2. Non si tratta di un periodo semplice per la giornalista, nonostante le dichiarazioni rilasciate di recente su X (il vecchio Twitter). La vicenda è delicata e impone la massima attenzione, specialmente da parte delle autorità che stanno facendo il possibile per evitare qualsiasi tipo di problema.

Francesca Fagnani preoccupa i telespettatori
Non è affatto un periodo semplice per Francesca Fagnani – ladradibiciclette.it

La situazione è in divenire, ma ora la conduttrice romana è consapevole di dover fare i conti con una decisione diventata inevitabile. L’ultima stagione del programma Rai si è conclusa con successo e adesso è bene pensare ai progetti futuri, senza dimenticare tuttavia quanto accaduto alla padrona di casa di Belve.

Francesca Fagnani, decisione drastica dopo ciò che le è successo: il messaggio ai fan

È stato disposto un servizio di vigilanza per la giornalista televisiva Francesca Fagnani. La conduttrice di Belve avrebbe ricevuto delle minacce dopo la pubblicazione del libro Mala Roma Criminale. A riportare la notizia è l’agenzia Adnkronos, che cita fonti della Prefettura di Roma. E proprio l’uscita del libro, riguardante la criminalità organizzata della città capitolina, sarebbe al centro delle intimidazioni alla presentatrice.

Cosa sta succedendo a Francesca Fagnani
Disposta la stretta vigilanza per la conduttrice di Belve: cosa sta succedendo a Francesca Fagnani (Foto Ansa) – ladradibiciclette.it

Grazie a tutti per i messaggi e per l’interessamento. Sono serena“, ha scritto Fagnani lo scorso 30 maggio su X. Attualmente non si conosce l’entità delle minacce ricevute dalla conduttrice, volto conosciuto da anni in casa Rai, ma la decisione si sarebbe fatta inevitabile. Una situazione che potrebbe evolversi ulteriormente e che, ad ogni modo, non sarebbe un caso isolato. Non è, infatti, la prima volta che la presentatrice avrebbe ricevuto degli avvertimenti.

Alcune rivelazioni potrebbero aver influito, da qui la presa di posizione ufficiale da parte di un sindacato. Pieno sostegno alla giornalista e al lavoro compiuto con la sua opera. “Se un libro, un lavoro giornalistico, ha fanno innervosire la criminalità, vuol dire che quel testo e quel giornalista, hanno visto giusto“, commenta il sindacato Unirai, liberi giornalisti Rai.

Proprio queste minacce, di conseguenza, avrebbero comportato un servizio di vigilanza da parte delle forze dell’ordine. L’attivazione della misura si è resa inevitabile in seguito ad alcune segnalazioni sulle quali sarebbero in corso degli accertamenti di natura investigativa.

Impostazioni privacy