Enrico Mentana, ricordate il suo amato collega giornalista? Tutta la verità sulle sue condizioni di salute

Non perde occasione per salutarlo davanti alle telecamere, il giornalista Enrico Mentana è ancora molto affezionato al suo collega.

Era il 29 aprile del 2011 quando la sua esistenza fu completamente stravolta. Sarebbe dovuto andare in onda nel giro di poche ore insieme a Mara Venier, per il consueto appuntamento con La vita in diretta – i due conducevano insieme la trasmissione all’epoca. Il malore lo colpì all’improvviso, venne ricoverato al policlinico Gemelli di Roma e operato d’urgenza. Spesso a ricordarlo è l’amico e collega Enrico Mentana, che gli è rimasto sempre vicino.

Enrico Mentana torna a parlare del collega e della sua malattia
Enrico Mentana, durante una recente intervista concessa a Piero Chiambretti, è tornato a parlare del collega e amico (Foto Web365 Srl) – ladradibiciclette.it

Qualche anno fa, in una lunga intervista concessa a Silvia Toffanin per Verissimo, il direttore del Tg di La7 ne parlava così: “Per me è stato un alter ego per lungo tempo e ci vogliamo ancora molto bene. Il fatto che non sia stato e che non stia bene è un pensiero laterale che è sempre qui”. Sono passati oltre dieci anni da quel tragico giorno e il giornalista, per via delle sue condizioni di salute, ha dovuto dire addio alla televisione.

Enrico Mentana saluta il suo amato collega, come sta oggi il giornalista? Quali sono le sue condizioni

Ospite al talk show di Piero Chiambretti Donne sull’orlo di una crisi di nervi, Enrico Mentana, durante l’intervista con il conduttore, non ha potuto fare a meno di salutare il collega Lamberto Sposini – a febbraio ha compiuto 72 anni. Con lui, insieme a Clemente Mimun, Cristina Parodi e Cesara Buonamici hanno rappresentato per diverso tempo le colonne portanti del Tg5.

Lamberto Sposini, come sta oggi
Enrico Mentana e Lamberto Sposini sono da sempre molto legati (Instagram @lamberto_sposini) – ladradibiciclette.it

Nel 2011, esattamente il 29 aprile, prima di andare in onda con Mara Venier a La vita in diretta, il giornalista venne colpito da un’emorragia cerebrale. La corsa al policlinico Gemelli fu disperata, i medici riuscirono a intervenire e a salvarlo. Tuttavia il percorso di guarigione, a dieci anni da quell’evento, non è mai terminato ed è stato complicato, tra l’altro, dalla rottura dell’omero dopo una caduta nel 2015.

Una riabilitazione lunghissima, che l’ha costretto ad allontanarsi dalla tv, soprattutto perché la malattia ha portato con sé diversi disturbi come l’agrafia e l’afasia. Sui social invece rimane molto attivo, pubblicando contenuti soprattutto sul suo profilo Instagram. Gli sono rimasti vicino le due figlie, Francesca e Matilde, oltre alla ex moglie Sabina Donadio.

Impostazioni privacy