Contributo affitti per famiglie in difficoltà: le domande sono da presentare entro il 10 giugno

Per poter beneficiare del contributo affitti per famiglie in difficoltà, è fondamentale presentare domanda entro il 10 giugno. Di seguito, tutte le informazioni utili.

Le spese che le famiglie devono affrontare quotidianamente sono sempre più alte e spesso insostenibili. Soprattutto in un periodo di rincaro di prezzi e tariffe, come quello che abbiamo avuto negli ultimi anni a causa dell’inflazione, con salari fortemente inadeguati. Sono, in particolare, le famiglie con i redditi più bassi ad avere più problemi.

Come beneficiare del contributo affitti per famiglie in difficoltà
Arriva il contributo affitti per famiglie in difficoltà: chi può beneficiarne – Ladradibiciclette.it

Per aiutare i nuclei con maggiori difficoltà economiche sono previste diverse forme di sostegno, dagli sgravi fiscali ai contributi economici veri e propri. Per questo motivo, non appena escono nuove agevolazioni o contributi economici conviene darne notizia. Così da offrire la possibilità a chi ne ha diritto di venirne a conoscenza e approfittarne. Qui, in particolare, vi segnaliamo un nuovo contributo affitti per famiglie in difficoltà. Scopriamo in dettaglio di cosa si tratta, chi ne ha diritto e come funziona.

Contributo affitti per famiglie in difficoltà, le domande scadono il 10 giugno: tutto quello che bisogna sapere

Le domande per il contributo affitto vanno presentate entro il 10 giugno prossimo. Dunque, c’è ancora del tempo ma nemmeno troppo. È da precidere che questo sussidio non è per tutti, in quanto ha applicazione locale. Lo ha introdotto il Comune di Pordenone. Quindi, è per i soli residenti nella città friulana. Il bando per ottenere l’importante sostegno economico si è aperto il 29 aprile scorso, circa un mese fa, e sono rimaste poche settimane prima della scadenza del termine. Il contributo fa parte di quelle agevolazioni economiche che la Regione Friuli Venezia Giulia eroga ogni anno per aiutare le famiglie in difficoltà economica.

Chi può ottenere il contributo sulle spese per l'affitto
Il contributo per l’affitto è stato confermato dal Comune di Pordenone – Ladradibiciclette.it

Il sussidio consiste in un rimborso sui canoni di affitto pagati nel 2023 e la domanda può essere presentata solo dai titolari del contratto in questione. Hanno diritto all’incentivo i residenti nel Comune di Pordenone che nel 2023 erano esterni all’edilizia residenziale pubblica e affittuari di abitazioni a mercato libero, con un elevato rapporto tra canone e reddito.

Per accedere al contributo la famiglia deve avere un Isee non superiore a 30.000 euro complessivi, con diverse soglie a seconda dei componenti del nucleo familiare. In caso di incidenza del canone annuo di affitto pari o superiore al 14%, il limite Isee è fino a 15.563,86 euro per famiglie con più membri; mentre è fino a 18.676,63 euro per un solo componente.

Se invece l’incidenza del canone di affitto è pari o superiore al 24%, le soglie sono comprese tra 15.563,86 e 20.000,00 euro per i nuclei familiari con più componenti e tra 18.676,63 e 24.000,00 euro per i nuclei di un solo membro. Le domande vanno presentate in via telematica, utilizzando SPID, Carta di identità elettronica o Carta regionale dei servizi. Ulteriori informazioni sono sul sito web del Comune di Pordenone.

Impostazioni privacy