Bonus Figli Estate finalmente approvato: solo per ISEE entro 25.000 euro e scade il 31 maggio

In questi giorni è stato approvato un nuovo bonus figli per l’estate. Scopri quali sono i requisiti per ottenerlo.

Il periodo dell’estate è sicuramente uno dei più attesi durante l’anno, nonché quello che consente di vivere con maggior libertà. Chi ha figli e svolge un lavoro, però, può trovarsi in difficoltà a causa delle scuole chiuse e dell’impossibilità di passare del tempo con loro.

Il Bonus figli estate è stato approvato
Approvato il nuovo bonus figli per l’estate (Ladradibicilette.it)

A tal proposito, ogni anno vengono erogati diversi bonus volti ad aiutare proprio i genitori in difficoltà e, finalmente, ne è stato approvato uno che in molti attendevano da tempo. Ecco di quale si tratta e cosa occorre per richiederlo.

Bonus figli per l’estate: dove e come ottenerlo

Poter contare su un contributo economico che consenta di iscrivere i propri figli presso i centri estivi è sicuramente un sollievo per i genitori che lavorano e che hanno quindi la necessità di sapere che ci sia qualcuno che possa prendersi cura dei più piccoli. Per tale motivo, ogni nuovo bonus che viene erogato in tal senso si rivela davvero prezioso.

Bonus estate figli: come funziona
Ecco cosa sapere sul bonus figli in aiuto ai genitori che lavorano in estate (Ladradibiciclette.it)

La buona notizia è che in questi giorni ne è stato approvato uno nel comune di Saluzzo, che torna con il suo bonus estivo. E, nel 2024, è rivolto per la prima volta anche a chi frequenta la scuola dell’infanzia. Si tratta, quindi, di un contributo che andrà a coprire la fascia d’età dai 3 ai 14 anni – che per i genitori è quella per cui si ha solitamente più apprensione. Per fare richiesta, però, c’è davvero poco tempo.

La scadenza è, infatti, fissata al 31 maggio 2024. Quanto ai requisiti per accedere al bonus, sono richiesti la residenza presso il comune di Saluzzo e un ISEE valido e inferiore a 25mila euro. Per agire, è necessario usare lo sportello digitale del cittadino, al quale si potrà accedere tramite SPID o CIE e che si trova sul sito del comune.

Ogni domanda dovrà essere fatta dai genitori stessi ed è richiesto che non ci siano alcune posizioni debitorie nei confronti di quest’ultimo. In tal caso, infatti, l’incentivo non verrà confermato. Entrando più nello specifico delle caratteristiche del bonus, si tratta di un voucher settimanale che può essere rilasciato per un massimo di quattro volte e che è in formato digitale. Questo può essere speso per le strutture che aderiscono al progetto stesso, al fine di coprirne parte delle spese.

Impostazioni privacy