Bicarbonato, lo usi per lavare frutta e verdura? Ti svelo perché dovresti smettere subito

Tutte le volte che lavi frutta e verdura con il bicarbonato sbagli, ti spiego perché dovresti subito cambiare abitudine!

Il bicarbonato di sodio è sicuramente un ingrediente naturale molto utilizzato nelle nostre case. Si tratta di un ‘rimedio della nonna’ particolarmente diffuso. Spesso adoperato per svolgere le più comuni faccende domestiche, come eliminare residui di sporco all’interno del forno, eliminare il cattivo odore dalle scarpe; questo però nasce in primis come prodotto utile in cucina.

lavare frutta con bicarbonato
Lavare frutta e verdura con il bicarbonato è un errore? – Ladradibiciclette.it

C’è chi utilizza il bicarbonato per ammorbidire i legumi a bagno prima della cottura. Questa usanza si rivela piuttosto utile per fare in modo che i legumi diventino più morbidi e possano poi essere sottoposti a cottura; ma c’è anche chi, erroneamente, utilizza questo sale per lavare frutta e verdura convinto di eliminare qualsiasi particella di sporco. E se ti dicessi invece che stai commettendo un errore così facendo?

Perché non utilizzare il bicarbonato per lavare frutta e verdura

No, utilizzare il bicarbonato per disinfettare rutta e verdura prima dell’utilizzo non è una buona idea. A fornire dettagli a carico di questa informazione è una ricerca condotta nel 2022, che ha messo in evidenza la poca efficacia di questo ingrediente quanto a igienizzazione degli alimenti.

bicarbonato per lavare frutta e verdura
Perché non è il rimedio più adatto? – Ladradibiciclette.it

Come se ciò non bastasse, vi sarebbe poi anche il rischio di deteriorare la qualità del frutto o della verdura in questione. Ciò significa che, lavando o mettendo in ammollo un alimento in una soluzione a base di acqua e bicarbonato, questo potrebbe disperdere vitamine e nutrienti contenuti al suo interno, che avrebbero dovuto invece rappresentare un sostentamento per il nostro organismo. Inoltre, va poi considerata la questione ‘estetica’. Ad occhio, l’alimento potrebbe apparire diverso più o meno poroso e dalla consistenza più molle.

Quando mettiamo in ammollo più tipologie di frutta o verdura, in acqua e bicarbonato, si corre il rischio di favorire la dispersione dell’agente patogeno. Questo può insomma diffondersi in altri frutti o in altre verdure presenti nello stesso contenitore. E a quel punto non avremo risolto un granché in termini di igienizzazione e pulizia.

Dopo ogni utilizzo, poi, gli alimenti posti a contatto con il bicarbonato necessitano di essere ulteriormente lavati. Questo, ovviamente, provoca un ulteriore deterioramento dell’ingrediente in questione, che quanto a nutrimento e a sostentamento dell’organismo servirà a poco e nulla. Sarà insomma un piatto ricco per quanto riguarda le quantità che ci ritroveremo dinanzi ma inconsistente in termini di qualità.

Impostazioni privacy