Non tutti gli zuccheri fanno male alla dieta, ma solo se li assumi così: quello che i nutrizionisti non dicono

Gli zuccheri vengono demonizzati nella dieta ma non tutti fanno male. Solo alcuni sono assolutamente da evitare, anche se non lo dicono.

Sono una fonte energetica importante ed essenziale per l’organismo, ma sono anche tutti diversi e questo è importante chiarirlo. Si parla sempre degli effetti negativi sulla salute ed è vero ma ogni tipologia ha una serie di caratteristiche uniche.

Non tutti gli zuccheri fanno male alla dieta
Gli zuccheri da poter consumare nella dieta (ladradibiciclette.it)

Ci sono infatti quelli che vengono definiti zuccheri buoni, che possono essere quindi consumati anche a dieta, senza necessità di eliminarli del tutto e quindi di aggiungere un ulteriore fattore di stress al percorso alimentare.

Zuccheri nella dieta: quelli che si possono consumare e come

Gli zuccheri che sono possibili da consumare sono quelli che si trovano in alimenti non raffinati e non lavorati, quindi chiaramente non dolci e torte. Tra quelli migliori vi sono sicuramente gli zuccheri presenti nella frutta. L’ideale sarebbe consumare questi quando si ha voglia di dolce perché essendo fibre hanno un lento assorbimento degli stessi e sono anche ricchi di vitamine e minerali e quindi forniscono un supporto eccellente.

zuccheri e dieta quello che i nutrizionisti non dicono
Zuccheri buoni, quali sono (ladradibiciclette.it)

Anche le verdure contengono zuccheri, in maniera sicuramente ridotta. Per questo hanno un basso indice glicemico e forniscono nutrienti essenziali che sono veramente importanti per l’organismo. Un esempio “sfizioso” da usare nella dieta sono patate dolci, zucca e carote che hanno un gusto molto delicato e gradevole.

Non tutti sanno che anche i latticini hanno una buona dose di questi elementi, in particolare contengono il lattosio che è uno zucchero naturale, il calcio e le proteine. Questi permettono di riparare meglio i tessuti, di rendere forti ossa e denti ma vanno consumati con moderazione. I cereali integrali sono a base di zuccheri, contengono carboidrati complessi e questi vengono scomposti in zuccheri semplici da cui arriva appunto l’energia. I legumi sono validi alleati, grazie alla composizione di carboidrati complessi e fibre.

L’ideale quindi è limitare gli zuccheri raffinati perché quelli semplici sono già presenti in ogni prodotto e quindi vengono normalmente assunti. Abbinare anche quelli complessi e lavorati non è una buona idea. Quando si ha voglia di un dolce a dieta meglio mangiare frutta fresca, prediligere durante i pasti il consumo di verdure e cereali integrali e consumare i latticini moderatamente. I pasti devono essere sempre bilanciati, fornire energia, fibre, vitamine e minerali ma limitare i grassi. Per specifiche nutrizionali e dettagli su cosa consumare e in quali quantità è sempre essenziale rivolgersi a uno specialista.

Impostazioni privacy