Concordato preventivo, adesso vale anche per i forfettari: occhio alla scadenza o rischi grosso

Adesso il concordato preventivo vale anche per i forfettari. Fai molta attenzione alla scadenza: in caso contrario rischi grosso.

Tutti i contribuenti forfettari che vogliono aderire a quello che è il concordato preventivo biennale, adesso potranno scoprire come comunicare la propria scelta. Tutto questo sarà possibile con l’avvio della nuova stagione dichiarativa, con i cittadini che potranno accedere alle prime istruzioni riguardanti coloro che hanno scelto un regime forfettario. Queste indicazioni riguarderanno proprio l’adesivo al concordato preventivo.

Concordato preventivo vale anche per forfettari scadenza
Adesso il concordato preventivo vale anche per i forfettari – Ladradibiciclette.it

La novità degna di nota riguarda proprio la dichiarazione dei redditi. Infatti, a partire da questo 2024 sul sito dell’Agenzia delle Entrate è possibile accedere alla dichiarazione pre-compilata anche per i lavoratori in possesso di una partita Iva. Attraverso il sito dell’Agenzia delle Entrate è possibile accettare il concordato elaborato dal fisco. Ora si possono scoprire tutti i dettagli a riguardo, in grado di chiarire ogni tipo di dubbio.

Concordato preventivo, potranno accedere anche i forfettari: fai attenzione alla scadenza

Il 2024 si apre con importanti novità per i contribuenti, soprattutto per le partite IVA. Oltre al debutto del 730 semplificato e all’introduzione della dichiarazione precompilata per autonomi e professionisti, prende il via anche il concordato preventivo biennale. La finestra per aderire al concordato si apre il 15 giugno e rimane disponibile fino al 15 ottobre, offrendo così un periodo di tempo sufficiente per valutare e decidere. Sono diversi i vantaggi e le semplificazioni significative che riducono i rischi sul proprio futuro finanziario.

agenzia delle entrate scadenza
Occhio alla scadenza riguardante il concordato preventivo – Ladradibiciclette.it

Per le partite IVA in regime forfettario, il concordato preventivo annuale rappresenta un’opzione interessante. Contrariamente al concordato biennale, quello annuale semplifica la gestione delle finanze e riduce l’incertezza sulle prospettive finanziarie. Ma come avviene l’adesione a questa forma di concordato? Per i contribuenti forfettari, il procedimento è leggermente diverso rispetto agli altri. Si tratta di compilare correttamente il quadro LM del modello Redditi, seguendo alcune istruzioni specifiche:

  • LM60: Barrare la casella se non si hanno debiti tributari superiori a 5.000 euro pendenti.
  • LM61: Dichiarare di non ricadere in una causa di esclusione dal concordato preventivo.
  • LM62: Indicare il codice degli eventi straordinari.
  • LM63: Questo rigo non va compilato, in quanto riporta il reddito proposto per il concordato preventivo.
  • LM64: Barrare la casella per accettare la proposta di concordato preventivo per il 2024.

È importante sottolineare che questa funzionalità sarà resa disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Sarà possibile trovarla nella piattaforma dedicata alla dichiarazione precompilata a partire dal 15 giugno. Questo offre ai contribuenti il tempo necessario per prendere in considerazione l’opzione del concordato e per adottare una decisione informata.

Impostazioni privacy