ladra di biciclette

il bike blog di una giornalista a pedali, premio Giornalista Amica della Bicicletta Fiab 2018

Colore, arte e storia: le biciclette del Fuorisalone 2018

Per scegliere il colore carta da zucchero della mia bici da corsa di acciaio ci ho messo mesi. Quanto ci avranno messo gli studenti di Brera a trasformare 12 vecchie biciclette in installazione d’arte? Ci hanno messo nemmeno un mese. E il risultato è pieno di colore. Stamane, primo giorno del Fuorisalone 2018, ho inforcato la mia più vecchia bicicletta ricoperta di sticker neri a pois bianchi, e mi sono diretta a Palazzo Moriggia, a Brera, nel cui cortile si inaugurava la mostra Art Color Bike. Un’iniziativa di cui ho già scritto in questo articolo e che consiste nel recupero in chiave artistico-cromatica di 12 biciclette abbandonate a Milano, destinate alla rottamazione. Affidate ad altrettanti studenti dell’Accademia di Brera, sono diventate oggetto di upcycle e di un’esposizione aperta fino al 22 aprile. Eccovi le foto. Sono le più particolari delle tante bici trovate curiosando per il Fuorisalone, la settimana della Design Week in cui più si esprime il lifestyle milanese.

Biciclette al Fuorisalone 2018

biciclette Fuorisalone 2018

Bicicletta a colori

Autrice Marta Beatrice Baldo, con smalto ad acqua: il colore è il soggetto (qui sopra). Isolate, le componenti smontabili diventano dipinto. La funzionalità della bici è rimasta invariata. In contrasto con il colore, il nero conserva l’aspetto vintage della bicicletta.

biciclette Fuorisalone 2018

Sostenibilità verde

Miriam Delle Castelle, con smalti all’acqua e adesivi in vinile: l’uso della bicicletta come piccolo gesto quotidiano a favore della tutela del contesto naturale, foglie incluse.

biciclette Fuorisalone 2018

Bubblegum bike

Andrea Benedetta Bonaschi, con smalti all’acqua: una bici giocattolo, all’apparenza finta. L’effetto plastica ottenuto con la colorazione uniforme di tutte le sue parti, con tinte vivaci: rosa gomma da masticare e verde acqua.

biciclette Fuorisalone 2018

Individuazione

Valentina Achilli, con smalti all’acqua, plexiglass, pellicola specchiante: una bici decostruita e riassemblata per sottolinearne le linee curve e la circolarità. Concettualmente rappresenta la crescita verso l’alto, l’archetipo dell’albero. Il gusto della pittura informale e il gioco degli specchi ottenuto dalle due ruote creano una dimensione nuova.

Biciclette Fuorisalone 2018

Emozioni su fili di viaggi

Piefilippo Gatti, con stampi, smalti all’acqua e cavo elettrico: un uomo e una donna partono
alla ricerca dell’amore. Il viaggio si contorce più volte dolorosamente, ma sarà questa fatica a insegnare a riconoscersi fino a intrecciare i propri cuori intorno a un nuovo centro.

Bicicletta Senso Salone del Mobile 2018

Senso

La trovate al Salone, nello stand dei designer di arredamento Mark Badgley e James Mischka, e costa 20.500 euro! Uno schiaffo di prezzo per un’improbabile bici da donna extra lusso, con il telaio in acciaio, i dettagli in oro e cristalli Svaroski, il manubrio e la sella rivestiti di pelle di razza, la pedivella progettata ad hoc per agganciare una catena d’oro “alleggerito”. A guardarla è bellissima, ma non riesco a pensare quale possa essere il suo uso e il suo target. Da guardare…

stampa questo articolo

Navigate