Alimentazione e ciclismo: le regole da seguire per praticare questo sport in tutta sicurezza

Pratichi il ciclismo da diverso tempo ormai? Ecco le regole da seguire per farlo in totale sicurezza: non dimenticarle.

Uno degli sport più amati è il ciclismo. Richiede una buona dose di allenamento per essere sostenuto correttamente. Anche perché non tutti sono portati per un simile sforzo. Inoltre è necessario conoscere le biciclette e cercare di acquistare quella più conveniente. Come se non bastasse, c’è anche un altro fattore da tenere a mente per questo sport: bisogna iniziare una dieta bilanciata e giusta per non sbagliare.

Quale dieta seguire per il ciclismo
Ciclismo e dieta: ecco quali devi praticare – Ladradibiciclette.it

Il problema è che non tutti sanno come fare. La dieta per i ciclisti non è come quella degli altri, richiede una certa attenzione e una cura molto particolare. In questo caso ci sono alcuni consigli da seguire per praticarla correttamente, altrimenti si rischia di fare una dieta completamente errata. Andiamo avanti con la lettura per capire come deve essere iniziata. Così la sessione di ciclismo che faremo sarà perfetta.

Dieta per il ciclismo, ecco in che modo deve essere eseguita

Tanto per cominciare, non è necessaria una cena a base di carboidrati prima di una gara. L’effetto placebo potrebbe essere utile, ma non è essenziale ai fini delle prestazioni. Quindi potete anche cenare in maniera leggera e poi andare a dormire. Ma se avete intenzione di farla potreste pensare di mangiare un piatto di pasta o riso. Magari abbinato ad un secondo piatto a base di proteine, come il pollo o la carne rossa magra per esempio.

Quale dieta seguire per il ciclismo
Ciclismo: correrai senza problemi quando inizierai questa dieta – Ladradibiciclette.it

Durante la mattina il tipo di pasto varia a seconda della gara che si dovrà fare. Con un distacco di sole tre, ore basteranno 4 fette di pane integrale (o 6 gallette di riso). Una fonte di proteine essenziale è il prosciutto cotto, un cucchiaio di marmellata o le mandorle. Devono essere abbinate ai carboidrati affinché si possano ottenere i risultati sperati. Se la gara dovesse iniziare molto presto, invece, è consigliato dormire un po’ di più e mangiare sano a colazione.

Durante la gara è sempre un bene munirsi di gel isotonici o barrette energetiche. Vanno assunti a intervalli regolari di 30 o 40 minuti. Inoltre si deve bere molto sia prima, durante e dopo la gara. Mezzo litro d’acqua può essere utile per integrare i sali minerali persi nel percorso. Ed infine, non appena la competizione è finita, rifocillatevi del tutto. Mangiate quanto più possibile così da “premiare” la vostra performance.

Impostazioni privacy